Centro per la prevenzione, la diagnosi e il trattamento delle patologie oculari.

Chirurgia dei vizi di refrazione

Cosa sono i Vizi di Refrazione

Con tale nome si intendono quei difetti dell'occhio che impediscono una corretta visione. Si tratta della miopia, dell'ipermetropia, dell'astigmatismo e della presbiopia. Tali difetti possono essere congeniti o acquisiti e molto spesso vi è una predisposizione ereditaria alla loro comparsa.

Chirurgia dei Vizi di Refrazione

Diverse sono le tecniche utilizzate per cercare di eliminare gli occhiali.
La prima è stata la cheratotomia radiale, proposta negli anni '70 dal russo Fyodorov. È indicata per le miopie fino a 6-7 diottrie e per alcuni casi di astigmatismo. Consiste nell'effettuare una serie di incisioni sulla cornea. Tali tagli determinano una diminuzione della curvatura corneale che permette di ridurre o eliminare la miopia.

Tecnica molto più recente e sofisticata è quella che utilizza il Laser ad eccimeri. Il Laser ad eccimeri è uno strumento che emette un fascio di luce sotto la guida costante di un computer. È indicato per correggere la miopia, l'ipermetropia e l'astigmatismo. Con questo interventi la superficie della cornea viene scolpita con grandissima precisione dal raggio Laser ottenendo così la correzione ottimale di ogni vizio refrattivo.
Due sono le tecniche Laser utilizzate: la PRK e la LASIK. La prima è indicata per la correzione della miopia fino a 8-9 diottrie, per l'ipermetropia e l'astigmatismo di grado non elevato.
La PRK consiste nell'asportare una minima quantità di tessuto corneale (pochi micron per diottria) proporzionale all'entità del difetto da correggere.
La LASIK è riservata alla correzione delle miopie, astigmatismi e ipermetropie più importanti.
L'intervento inizia isolando una sottile lamella di tessuto corneale, dello spessore di circa 160 micron, mediante uno strumento ad alta precisione detto microcheratocono. Ribaltato poi questo lembo corneale, si inizia il trattamento Laser del letto corneale sottostante. Una volta terminato il trattamento Laser, il lembo viene riposizionato nella sua sede originaria senza bisogno di suture e l'intervento è concluso.
Il tutto ha una durata di pochi minuti e viene effettuato con una anestesia locale mediante instillazione di colliri. Dopo circa trenta minuti il paziente può lasciare il centro chirurgico e tornare a casa.

Per le miopie molto elevate, superiori cioè alle 12-13 diottrie, la tecnica attualmente più indicata è l'inserimento di una piccola lente all'interno dell'occhio sopra l'iride. Solo per i soggetti più anziani, con opacità iniziale del cristallino, può essere vantaggiosa l'asportazione del cristallino, per correggere l'alta miopia.

video

Vizi di refrazione  PedrottiLaser Eccimeri  Pedrotti

Informazioni

Studio Pedrotti
Viale Mazzini, 11
36100 Vicenza

Per informazioni e prenotazioni:
Tel.: 0444 541000
mail: info@studiopedrotti.it

© 2015 Studio Pedrotti
P.IVA 03200820243